Stampa

Il gruppo di studio e ricerca sulla fotometria dell'Osservatorio realizza principalmente misure fotometriche di stelle cataclismatiche, in collaborazione con l'AAVSO (American Association of Variable Stars Observation). Una parte del tempo-telescopio a disposizione viene dedicato al monitoraggio di stelle variabili periodiche, per la determinazione degli istanti di massimo e di minimo.

Per queste attività viene utilizzato lo strumento principale dell'Osservatorio (Ritchey-Chretien da 40 cm di diametro), con una camera ccd SBIG ST9E, e un set di filtri fotometrici (U,B,V,R,I).

Tra i risultati conseguiti finora è da segnalare la scoperta di una nuova stella variabile. La sigla identificativa che le è stata attribuita è VSX J185008.9+110510. I dettagli si possono reperire presso questa pagina dell'AAVSO

Un elenco delle più recenti misure fotometriche realizzate è invece visualizzabile in questa pagina